MENU

Dei gioielli sempre scintillanti?

Se, parafrasando l’attrice Mae West, “hai sempre avuto la sensazione che un gioiello regalato brilli molto più di uno che ci si è comprate da sole”, i nostri “piccoli tesori” richiedono in seguito un minimo di cura e attenzioni. Come tutti i metalli, l’oro col tempo ha la tendenza ad ossidarsi, diventando più scuro e perdendo l’originaria brillantezza. Naturalmente, anche le (cattive) abitudini quotidiane, come il contatto con profumi, make up, creme, saponi e detersivi, incidono negativamente sulla bellezza dei gioielli. Questo vale, ça va sans dire, anche per la pietra preziosa più amata e ambita, il diamante. Come restituire quindi ai nostri preziosi lo splendore delle origini? L’alternativa all’aiuto di un gioiellere esperto è pulirli in casa: questi semplici passaggi consentono di una “manutenzione” al top dei gioielli in oro giallo e dei diamanti.


Oro

Oro giallo. Per pulire dell’oro giallo, come primo step si immergono i gioielli in un pentolino d’acqua, la si fa bollire e si aggiunge qualche goccia di detersivo per i piatti. I gioielli vanno lasciati immersi per circa 40 minuti, per dare il tempo all’acqua bollente di levare la sporcizia accumulata nel tempo. Seguono risciacquo con acqua fredda e asciugatura con un panno morbido. Infine, si strofinano i gioielli con l’ovatta imbevuta d’alcool denaturato e…voilà! L’oro avrà riacquistato colore e lucentezza. Per una manutenzione frequente e veloce, si può optare per una spazzolina dalle setole morbide inumidita d’alcool o bicarbonato di sodio.Questa semplice pulizia è ideale per l’oro giallo, mentre l’oro bianco e rosa richiedono un diverso trattamento. Per l’oro bianco è consigliabile una manutenzione professionale, perché col tempo questo metallo può perdere la rodiatura e ingiallire. L’oro rosa può invece essere pulito semplicemente con un panno imbevuto di acqua e ammoniaca.


Diamanti.

La pulizia dei diamanti è altrettanto semplice e simile a quella dell’oro: le pietre vanno immerse per circa mezz’ora in un pentolino d’acqua fatta bollire con un cucchiaio di detersivo in polvere per il bucato. Vanno poi spazzolate delicatamente con uno spazzolino morbido e pulito, sciacquate sotto l’acqua fredda e asciugate con un panno morbido. Infine, si lasciano circa mezz’ora immerse in alcool etilico, si asciugano ed è subito scintillio! E’ molto importante sottolineare che questo trattamento può essere eseguito unicamente sul diamante, che è una pietra durissima, mentre non è assolutamente indicato per altre pietre preziose o le perle, che rischierebbero di rovinarsi!



UNISCIT A NOI